In molti si domandano se sia meglio acquistare un montascale a poltrona, oppure a pedana. All’interno di questo articolo, vedremo tutte le differenze e in quali casi è meglio scegliere l’uno, oppure l’altro. 

Poter godere della propria abitazione, in modo totale, è fondamentale. Se sono presenti delle barriere architettoniche, che vanno a limitare l’utilizzo, è doveroso installare delle soluzioni che permettono la fruizione immediata. Il montascale è un’ottima arma per sconfiggere le barriere architettoniche. In questo modo è possibile superare facilmente i possibili ostacoli, sia negli spazi chiusi, ma anche negli spazi aperti. È indifferente che vi siano scale dritte oppure curvilinee, in quanto i moderni montascale non hanno problematiche di alcun tipo. 

  • Il sopralluogo
  • Montascale a poltroncina
  • Montascale a pedana

Il sopralluogo

Il primo aspetto che deve essere realizzato, ovviamente è un sopralluogo. Esso è doveroso, in quanto l’analisi della struttura e le esigenze delle persone devono essere studiate in modo attento. Solo in questo modo, è possibile prendere delle corrette decisioni.

Montascale a poltroncina

Il montascale a poltroncina è anche conosciuto come il sedile servoscala. È particolarmente indicato per tutte quelle persone con disabilità motorie o impedimenti di vario genere. Grazie al montascale a poltroncina, è possibile utilizzare tutti i piani della propria abitazione, rimanendo semplicemente seduti con una maggiore sicurezza. 

Il montascale a poltroncina è l’unica soluzione nel caso di interventi in spazi limitati con rampe di scale di larghezza inferiore ai 90 cm. Il montascale a poltroncina quindi è ottimale dove manca spazio.

Montascale a pedana

L’altra tipologia è il cosiddetto montascale a pedana. Nel caso in cui vi siano delle persone costrette sulla carrozzina, ovviamente la soluzione del montascale a pedana è quella ottimale. 

Questi ultimi possono essere scelti con diverse dimensioni di piattaforma. In questo caso, la funzionalità è ottimale in quanto una volta richiuse, occupano veramente poco spazio. Le ultime tecnologie hanno permesso anche l’utilizzo di tali strutture in assenza di elettricità, grazie a una batteria di emergenza. Nell’eventualità quindi che vi sia un guasto alla linea domestica, oppure siano in corsi dei lavori di manutenzione della rete urbana, è possibile comunque utilizzare il montascale a pedana. 

Non sono necessari interventi particolari, come muratura o quant’altro. I design degli ultimi montascale a pedana, permettono anche di impattare in modo ottimale sull’estetica dell’immobile. Il tempo di installazione anche in questo caso può essere inferiore alla giornata lavorativa. 

Abbiamo quindi visto come queste due tipologie diverse di montascale abbiano una realizzazione molto concreta e che si differenzia bene nelle singole esigenze.
Per ogni richiesta di approfondimento, ovviamente rimaniamo a disposizione, così come per sopralluoghi gratuiti nell’immobile.